29/08/2015  
“Mi sono inchinato, ho adorato l’Eterno, che mi ha guidato sulla giusta via”.  
  (Genesi 24:48)  
Ci sono dei momenti in cui dobbiamo prendere delle decisioni importanti avendo poco tempo a disposizione. I pensieri si accavallano, l’ansia cresce, la paura di sbagliare ci domina. Non sappiamo che cosa fare, siamo confusi. Come spesso si dice: “La fretta è una cattiva consigliera” ed è proprio così! Il servo di Abraamo, invece, l’uomo che pronunciò le parole riportate nel versetto di oggi, segue un iter che è sconosciuto alla gran parte delle persone di oggi: cerca la volontà di Dio con tutto il suo cuore. Non è né autosuggestione né una fede cieca, fatalista o senza senso. Quest’uomo conosce il suo Dio, ha piena fiducia in Lui e ora che è stato esaudito che cosa fa? “Mi sono inchinato, ho adorato… mi ha guidato sulla giusta via”, afferma con grande meraviglia. Ecco il nodo di tutta la questione: Dio guida sempre nel giusto cammino coloro che sperano in Lui e credono nella Sua Parola. Che cosa straordinaria poter giungere a una tale, sublime, consapevolezza interiore! - s.v.  
     
     
     

Utenti connessi

 9 visitatori online
Banner

download catalogo

Banner