28/03/2015  
“Ricordati di ciò che l’Eterno, il tuo Dio, fece”.  
  (Deuteronomio 7:18)  
Si tratta di un’esortazione a confidare che Dio avrebbe operato come aveva fatto in passato, sconfiggendo quindi i nemici di Israele e aiutando a conquistare la terra da Lui promessa. Sapere con certezza che Dio era intervenuto con potenza una volta, poteva incoraggiarli a credere che lo avrebbe fatto di nuovo. Dio lo stava promettendo tramite Mosè. La Bibbia racconta gli interventi di Dio e ci insegna come agisce, come ricompensa e come punisce, quanto sia paziente, giusto, grande e terribile (v. 21). Il Suo agire passato è esempio di come agisce nel presente e di come potrà operare nel futuro. Se Dio ha protetto questi scritti fino ad oggi, è perché possano avere un impatto concreto sulla tua vita. Il versetto inizia con due parole chiave: “Non temere!”. Non avere paura delle circostanze. Tu ubbidisci al Signore, fai tutto ciò che ti chiede, con fiducia, e lascia fare a Lui ciò che ha promesso! - e.s.  
     
     
     

Utenti connessi

 6 visitatori online
Banner

download catalogo

Banner